Nuovo del blog? Scopri il mondo degli ⏩ affitti brevi. Salva la pagina nei tuoi preferiti per ritrovarla velocemente, quando serve.

Cerca nel blog

SELF CHECK-IN AIRBNB come fare?

Self check-in per appartamenti

  • Self check-in con cassetta delle chiavi con gancio o a muro per chiavi Airbnb.
  • Self check-in con cassetta di sicurezza per chiavi airbnb
  • Check-in con serratura codificata per cassetta della posta
  • Check-in da remoto con Vikey (per B&B, Hotel, case vacanze),
  • Check-in da remoto per B&B, Hotel, case vacanze,
  • Check-in automatico con cassaforte per chiavi con combinazione.

Come affittare il proprio appartamento senza essere presenti. Come fare il check-in da remoto. Come gestire una casa vacanza a distanza. 
Tutte le soluzione per facilitarti la vita. Idee Self check in Airbnb. Modelli di Cassetta di sicurezza per chiavi. Check in automatico. Self check in appartamenti. Cassaforte per chiavi Airbnb, Booking, Homeaway...

cassetta di sicurezza per chiavi airbnb
self check in appartamenti

Vorresti affittare casa anche per poche notti ma non puoi accogliere i turisti ad ogni ora? Hai un appartamento in affitto sui portali di casa vacanze e hai visto l'impostazione Self check-in Airbnb? Hai mai valutato di attrezzarti con un check-in automatico?

Se la risposta è sì, questo articolo fa al caso tuo.


Self check in


self checkin airbnbPropongo il self check-in da diverso tempo e non ho mai avuto problemi con i miei ospiti.
L'utilità è innegabile: tu ti riappropri del tuo tempo non aspettando ore i tuoi ospiti e dai ampia libertà a loro di arrivare quando vogliono senza chiedere di continuo i dettagli.
L'unica cosa è gestire la registrazione ospiti e la firma del contratto che approfondiremo più avanti, in un altro capitolo.

Partiamo dalla soluzione che ho adottato per automatizzare l'entrata in casa dei miei ospiti. L'ho testato negli anni e si è rivelata una soluzione comoda, gradita e senza spiacevoli sorprese.

Cassaforte per chiavi Airbnb


    • Self check-in Airbnb con cassetta per chiavi con codice
    Avere una cassetta di sicurezza per chiavi Airbnb, permette non solo di fare self check-in ma anche di lasciare un paio di chiavi di scorta per i tuoi ospiti in caso di problemi.

    Lasciare maggiore flessibilità di arrivo ai tuoi ospiti, anche in orari scomodi come quelli notturni, ti permette di poter includere nella tua lista di ospiti anche quelli business favorendo visibilità e quindi prenotazioni.

    Ho creato un'articolo dedicato alla 👉 migliore cassetta di sicurezza per chiavi con codice a seconda che tu voglia la cassaforte per chiavi elettrica, manuale, retroilluminata, con Bluetooth per gestirla da APP o di color bianco per mimetizzarla meglio a parete.
      👉 Master Lock cassetta di sicurezza per chiavi



      Tutte le soluzioni elencate permettono di avere un codice sempre diverso: tu devi solo annotarti la password numerica impostata e inviarla via SMS al tuo ospite in arrivo ma anche alla donna delle pulizie o chiunque ti aiuti nella gestione della casa.

      Vediamo la varianti per chi non vuole forare la parete:

      Questa mini cassaforte porta chiavi la puoi appendere alla maniglia di casa (se ce l'hai a pomello), alle inferiate della finestra o al cancello fuori casa. Funziona come un lucchetto, l'arco è estraibile così da agganciarlo facilmente ovunque.
      👉 Master Lock Cassaforte di Sicurezza per Chiavi con Arco



      • Serratura codificata per cassetta della posta

      Se, come me, hai l'appartamento in un condominio/residence, e non puoi fissare niente sul muro esterno, puoi pensare di usare la cassetta della posta come contenitore delle chiavi di casa. Chiaramente la cassetta della posta dovrà essere esterna altrimenti non sarà fattibile.

      Puoi cambiare la serratura della cassetta della posta sostituendola con una codificata e lasciare lì dentro le chiavi per i tuoi ospiti.
      👉 Serratura a codice a 3 cifre






      Check-in da remoto: apertura porta, portone e burocrazia

      • VIKEY


      Con il fenomeno delle locazioni turistiche tra privati sono nati un'infinità di servizi per facilitare la vita dell'host.

      Uno di questi lo propone Vikey: un'azienda che ha creato un dispositivo che permette di gestire tutti gli aspetti del check-in da remoto: dall'apertura di porta, portone, cancello... alle gestione delle fastidiose pratiche burocratiche come l’invio automatico dei documenti al portale alloggiati della Polizia di Stato, tutti i pagamenti, compresa la tassa di soggiorno e far sottoscrivere il contratto tramite firma digitale.

      Come funziona Vikey?



      Le tue prenotazioni si sincronizzano automaticamente sul portale gestionale Vikey, gli ospiti ricevono una mail, o un sms, che li invita a completare il check-in online prima dell’arrivo in struttura. Solo dopo che avranno completato tutto, riceveranno un link con i tasti di apertura.

      Per l’apertura di porte e portoni, la prima cosa da dire è che Vikey non richiede permessi condominiali perché i dispositivi vengono installati all'interno del tuo appartamento.

      Per aprire il portone principale:

      Dovrai montare il dispositivo Vikey nel tuo appartamento, vicino al citofono. Fatto questo, potrai aprire portone e cancello in tre modi ovunque tu sia: al lavoro, al mare, all'estero. Puoi aprire dall’app Vikey oppure ricevere sul tuo telefono la citofonata dell’ospite e aprire direttamente le porte. Inoltre, grazie al self check-in, gli ospiti possono entrare nell'appartamento in completa autonomia.

      Per aprire la porta di casa:

      Puoi affidarti al nuovo Vikey Lock il quale sostituisce il cilindro della tua porta di
      casa, eliminando le chiavi, e abilitando l’apertura con tastierino numerico (anche
      senza internet), cellulare e/o smart card.
        self check-in come funziona
        Self check in con Vikey Lock
        Per ogni prenotazione si crea automaticamente un codice univoco e temporizzato vale a dire che hai la massima sicurezza che nessuno cloni le tue chiavi o acceda senza il tuo permesso. In più eviti 2 fastidiosi contrattempi: che gli ospiti ti smarriscano le chiavi o si chiudano fuori.


        Quanto costa Vikey?


        L’installazione è semplice puoi farlo tu se sei in grado, il tuo elettricista o rivolgerti ad un tecnico associato a Vikey al costo di 150 euro + IVA ad appartamento.

        Per fare il check-in con Vikey si sottoscrive un abbonamento mensile. I prezzi
        variano da 9.90 a 29.90€ (+ IVA) a seconda che opti per Vikey Digital (solo la
        burocrazia), Vikey Full o Mini. Con Vikey Lock sono da considerare + 5 euro (al
        mese + IVA).



        PRO:

        Considera che se incarichi una persona di fare check-in/out per te, il costo è di gran lunga maggiore di 30€ al mese in più puoi usarlo anche per aprire la porta alla donna delle pulizie, in caso di emergenza o quando sei in vacanza aprendo casa al tuo vicino/ parenti senza il pericolo che perdano le chiavi o senza lasciarle in mano a troppe persone.

        Per avere più informazioni o contattarli per ottenere un preventivo, senza impegno, o fissare un sopralluogo gratuito, vai al loro sito: self check-in con Vikey.

        Se ti interessa provare il servizio, puoi usufruire di uno sconto sul canone mensile del 10% utilizzando questo codice quando li contatterai tramite modulo:
        👉 Vikeycasaconsigli

        Check-in automatico da remoto cambiando la serratura di casa

        • Smart Door Lock

        Un'altra valida soluzione è quella di installare sulla porta di casa una serratura elettronica che permette l'accesso all'immobile senza l'uso di chiavi: keyless.

        Se il tuo budget è più consistente, puoi valutare di sostituire il cilindro della serratura della tua porta d'entrata con una smart door lock installabile in 5 minuti. Questo modello funziona con carta magnetica, inserimento di una password e anche impronta digitale. 👉 Smart door lock.

        PRO:
        Puoi sapere chi apre la porta e a che ora.
        Si può creare la password temporanea da remoto tramite l'App.





        SELF CHECK-IN



        In Italia non è molto usato ma all'estero il check-in automatico è una realtà piuttosto diffusa.

        Una mia amica ha viaggiato in Giappone e ha prenotato un paio di alloggi su Airbnb in diverse città (Tokyo e Kyoto) entrambi i proprietari avevano impostato il self check-in: tutte le comunicazioni sono avvenute tramite messaggi e non si sono mai visti.
        airbnb self check inself check in come fare
        L'unica cosa che si deve fare è preparare un documento in pdf in italiano, e in inglese per gli ospiti stranieri, con annotate tutte le informazioni per ritirare le chiavi all'arrivo e accedere all'appartamento (indirizzo, istruzioni check-in/out, codici vari...) da inviare, via whatsapp o email, al tuo ospite poco prima dell'arrivo. 
        Gli host più zelanti aggiungono anche delle foto e/o le coordinate Google Maps per raggiungere l'immobile.


        Check in automatico e registrazione ospiti e firma contratto


        I documenti per la registrazione degli ospiti in questura si possono chiedere via email, possono scattare una foto (solo se vogliono) o scriverti esclusivamente i dati necessari per la compilazione della schedina alloggiati da inviarti prima dell'arrivo specificando che SOLO DOPO l'invio dei dati gli darai il codice per accedere all'immobile. 
        Aggiungi una postilla sulla loro responsabilità penale riguardo la veridicità dei documenti inviati di tutti gli ospiti, in caso di controlli della polizia. 
        Ovviamente li rassicurerai che i dati e l'eventuale foto saranno cancellati subito dopo aver espletato le pratiche burocratiche obbligatorie in Italia.

        Idem per il contratto, glielo puoi inviare via email da leggere con calma e consegnare firmato sempre a mezzo di posta elettronica. 

        Se il self check-in lo fai per comodità, ma di fatto sei in loco, puoi far accedere i tuoi ospiti ad ogni ora (anche se sei al lavoro o in spiaggia, a fare spesa o gestendo altri arrivi) ma specificando che passerai da casa alla tal ora per la visione dei documenti e la firma del contratto. Se gli dici che gli porti in regalo una bottiglia di vino, stai sicuro che non avranno problemi 😏



        Consiglio:Con Airbnb è possibile impostare anche la voce Self check-in. Se specifichi nell'annuncio che il check-in è automatico, ed è possibile a qualsiasi ora del giorno e della notte, potresti aumentare le prenotazioni attirando quella fetta di turisti che amano la privacy e la flessibilità degli orari.
        Io sono una di quei turisti. Prova!

        Devi andare nella pagina Servizi di Airbnb e cliccare la scritta: Rendi il tuo annuncio Business Travel Ready, scorri fino al paragrafo Self check-in e modificalo. Vedi immagine sotto:

        check in automatico airbnb


        Soluzioni pratiche per fare check-in automatico


        Okay Moira ma... dove lo metto il portachiavi con combinazione?

        • Lo puoi appendere al muro vicino casa, 
        • al muro esterno, 
        • vicino al cancello o
        • lasciarlo nella cassetta della posta.
        Personalmente il portachiavi l'ho fissato al muro con 2 viti vicino alla porta di casa. La seconda Master Lock l'ho inserita orizzontalmente nella cassetta della posta lasciandola aperta. Potresti valutare anche tu la fattibilità di questa soluzione: di solito quasi tutti hanno le cassette della posta su strada, vicino al cancello d'entrata.

        Per facilitare il processo, consiglio di mettere un numero identificativo sulla tua cassetta della posta vicino al nome (per esempio apt n. 100) in modo da rendere veloce l'identificazione ai tuoi ospiti. Anche un adesivo colorato è una buona idea.

        Airbnb come fare check-in
        cassette posta condominio



        Self check-out


        Il check-out automatico è decisamente più semplice: è sufficiente dire all'ospite di lasciare le chiavi sul tavolo di casa o nella cassetta di sicurezza prima della partenza. Non dimenticarti di inviargli, via email, o lasciare in casa, un promemoria con le cose da fare prima di lasciare l'appartamento:
        • chiudere porte e finestre,
        • gettare l'immondizia...
        CONSIGLIO: Se ti avvali di check-in e check-out automatici, è meglio impostare una cauzione.

        Nel caso usassi Airbnb per affittare casa tua, sappi che hai tempo 14 giorni, dopo l'uscita del tuo ospite, per reclamare la cauzione in caso di danni. Più info qui.

        In questo lasso di tempo puoi mandare la donna delle pulizie, una vicina, a sistemare casa chiedendo specificatamente di controllare che non manchi nulla e di avvisarti se ci fosse qualcosa di rotto.

        Bene, anche per questa settimana è tutto! Ti è piaciuto l'articolo? Ti ha dato spunti interessanti?
        Fammelo sapere mettendo un mi piace o condividendolo nel tuo social preferito cliccando uno dei tasti qui sotto. Grazie.

        Se ti interessa il tema affittare casa - affitti brevi, seguimi sul gruppo:
        Continua la lettura:
        👉 Cosa non deve mancare in una casa vacanze (oggetti obbligatori)
        👉 Come posso aggiungere il self check-in al mio annuncio?


        Aggiornato Ottobre 2019
        by Moira Tips

        7 commenti:

        nige ha detto...

        Hai conoscenza di serrature elettroniche in cui però il codice è cambiabile da remoto?
        Io ho trovato qualcosa sul web ma troppo sofisticate, per camere plurime. Tutte però richiedevano una sorta di abbonamento per ottenere di volta in volta gruppi di nuovi codici.
        grazie

        nige ha detto...

        conosci una serratura elettronica, tipo quelle indicate da te, ma in cui il codice è modificabile a distanza? quelle che ho travato io sono piuttosto complesse, gestiscono cioè pluralità di porte e cancelli e obbligano all'acquisto periodico dei codici o ad abbonarsi.
        grazie

        MOIRA R. ha detto...

        No, Nige. Uso la versione manuale con codice da ben 4 anni e mi sento più serena in questo modo sapendo che non ci sono pile che si scaricano, server o corrente che salta.

        Nel gruppo che gestisco su Fb so che alcuni host si stanno indirizzando verso la domotica. Ho ricontrollato i commenti e citato questa azienda: https://www.bticino.it/citofoni-videocitofoni/videocitofono-wifi-classe-300-connesso praticamente un citofono gestibile da smartphone che apre il cancello con una chiamata. Pare non ci sia abbonamento. Non so molto altro poiché non la uso personalmente ma puoi valutare se la soluzione può applicarsi al tuo caso.

        Buona serata

        Unknown ha detto...

        il condominio si puo' opporre a questo sistema?

        MOIRA R. ha detto...

        Di sicuro non possono dirti niente se modifichi la tua serratura, per il resto bisogna vedere il regolamento condominiale tuo specifico. Ti lascio questo post per approfondire: https://www.casaconsigli.com/2018/04/affittare-casa-in-condominio-regolamento.html

        Paola ha detto...

        Ciao Moira, buongiorno, voglio far fare il self check-in ai miei ospiti cosi loro hanno libertà, anche io. Il mio quesito non è l'installazione del mezzo ma riguarda la cauzione. Mi spiego meglio, con gli utenti di airbnb il problema della cauzione non sussiste. Se ho danni in casa faccio reclamo al sito e mi faccio addebitare il costo. Il mio problema nasce con Booking. Essendo non a partita Iva, e facendolo gestire al sito i soldi, la cauzione resta esclusa chee mi viene recepita a mano al check-in. Il self check-in in questo caso mi crea un problema. Consigli?

        Moira Tips ha detto...

        Ciao Paola,
        eh sì Booking non trattiene nessuna cauzione per conto tuo. Potresti comunque impostarla in modo che chi prenoti sappia che è richiesta (potrebbe essere un deterrente psicologico: chi ha malafede non prenota: https://partner.booking.com/it/aiuto/condizioni-pagamenti/come-faccio-impostare-un-deposito-cauzionale).

        Puoi anche valutare se gestire tutto con paypal (https://www.paypal.com/it/webapps/mpp/requesting-payments) con la cifra della cauzione preimpostata per effettuare il pagamento al check-in (o poco prima), si può pagare facilmente con una carta di credito e poi, a fine soggiorno, rimborsarla.

        In alternativa, se non lavori molto con Booking, puoi pensare di sospendere quel canale favorendo le prenotazioni su Airbnb o, ancora, fare solo il self check-in con gli ospiti di Airbnb e non con quelli di Booking o andare, con calma, in un secondo momento a prendere la cauzione.
        Questi sono i consigli che ti posso dare.
        Buon lavoro.

        Posta un commento

        I commenti idonei saranno pubblicati entro 48h:
        Per leggere la risposta, salva la pagina e controlla dopo un paio di giorni, in caso non ricevessi la notifica.
        Un nome/nickname in firma, è gradito. SPAM, links, email are blocked.

        Yandex.Metrica