Cerca nel blog

QUALE FRIGORIFERO COMPRARE? CONSIGLI E COSE DA SAPERE

15:55 0 Comments
Se anche tu sei in procinto di comprare un frigorifero, come me, in questo articolo elenco tutto quello che ho imparato "studiando sul campo" e chiedendo ai più esperti: tutto quello che devi sapere prima di un acquisto consapevole lo trovi in questa pagina. Troverai anche alcuni modelli consigliati di frigoriferi a partire da 250€

devo comprare un frigorifero
quale frigorifero comprare?
Nella foto il mio ultimo acquisto recapitato giusto oggi.

COME FUNZIONA HOMEAWAY PER I PROPRIETARI

18:25 0 Comments
Negli anni ho scritto diversi articoli su come funziona Homeaway per i proprietari di locazioni turistiche, case vacanze, per gli host... per cui se non li ha mai letti, ti suggerisco di partire dall'inizio.

In questo articolo...
1. HOMEAWAY: COMMISSIONI, OPINIONI, ESPERIENZA PERSONALE

rispondo a queste domande:

- C’è visibilità su HomeAway?
- HomeAway è affidabile?
- Quanto costa inserire un alloggio su Homeaway?Che percentuale vogliono?
- Homeaway flexi  o abbonamento?
- Come funzionano i pagamenti?

In questo post:
2. Famiglia HOMEAWAY quali siti include?

troverai, a metà pagina, una lista di siti a visibilità estera in cui apparirà il tuo annuncio se lo metti su uno dei tanti siti partner oltre le mie esperienze.



Sommario:

  1. INSERIRE UN ANNUNCIO su Homeaway: meglio in italiano o in inglese?
  2. Cosa ti serve per inserire la tua casa su Homeaway?
  3. Visibilità su Homeaway
  4. Guida passo-passo per mettere un annuncio su Homeaway
  5. Hai già un annuncio Homeaway: cosa fare dopo l'iscrizione
  6. Annuncio homeaway come impostarlo al meglio.


INSERIRE UN ANNUNCIO su Homeaway: meglio in italiano o in inglese?



Come ho già suggerito ai membri del gruppo su Facebook, se ancora non hai un annuncio Homeaway, o ce l'hai nella versione italiana ma non ti porta prenotazioni, è meglio crearlo nella versione internazionale (in inglese).

Perché creare un annuncio Homeaway nella piattaforma inglese e non italiana?

Nella versione italiana, tutte le scritte nell'impaginazione e nei dettagli sono in italiano e vengono tradotti sommariamente se chi consulta il tuo annunci è una persona di un altro stato. L'annuncio non viene ben tradotto e alcune "specifiche e dettagli" risultano mancanti se non addirittura lasciati in lingua italiana per questo è meglio favorire la versione homeaway con l'impaginazione inglese perché è internazionale e sarà capibile sia da un norvegese, un russo o un polacco.

⇰ Rigorosamente l'annuncio su homeaway UK lo devi scrivere in inglese.

 Se hai bisogno di una guida per inserire il tuo annuncio su Homeaway, nella versione inglese, segui il prossimo capitolo:

COME INSERIRE UN ANNUNCIO su Homeaway


Cosa ti serve per inserire la tua casa vacanza su Homeaway family per la prima volta?

  1. PC 
  2. 1 oretta libera per finire tutto il processo d'iscrizione e i dettagli dell'annunci, foto ecc... (puoi anche iniziarlo e concluderlo in un secondo momento).
  3. Copia di un documento d'identità (se non hai uno scanner, puoi fotografare il documento  o scaricare un APP specifica sullo smartphone).
  4. Qualche foto dell'immobile da inserire.
  5. Una bolletta dell'immobile (a volte lo chiedono a scelta tra bolletta del consumo di acqua, assicurazione casa, corrente, riscaldamento, telefono...). L'importante che sia evidenziato il nome del proprietario e l'indirizzo della casa che andrai ad inserire nel sito.
Lo so che sembra una procedura complicata ma, se prepari il materiale in anticipo, non ti ci vorrà molto tempo per fare tutto.

Il sito Homeaway è affidabile?

Sì. Questi documenti servono a Homeaway come garanzia per tutelarsi contro i truffatori che affittano una casa che non gli appartiene. I truffatori possono facilmente copiare le tue foto, nome e testo annuncio ma non forniranno mai i documenti necessari per attivare l'annuncio per cui... le case che vedi su questo sito esistono e sono verificate.

Visibilità su Homeaway .com

Se mastichi l'inglese, ti consiglio di inserire casa su homeaway versione internazionale/inglese piuttosto che sul sito italiano. Fidati è più performante del fratello italiano, se sei interessato ad una clientela internazionale. È già settato in inglese, grafica, layout e non ha delle parti in italiano che vengono tradotte approssimativamente.



Prima di tutto capiamo se inserire un annuncio su homeaway, versione inglese, fa al caso tuo.

FALLO SE:


- Oltre alla clientela nazionale punti di più su quella internazionale.
- Affitti casa in una zona conosciuta all'estero.
- Una particolare nazionalità viaggia spesso nella zona in cui hai casa (per esempio tedeschi sul lago di Garda, inglesi in Toscana, francesi in Sicilia...).
- Cerchi di spingere di più sugli affitti settimanali e mensili.
- Vuoi apparire nel circuito di Expedia e altri siti della grande distribuzione.
    Vediamo nello specifico che paesi copre Homeaway. 

    Come si può vedere nell'immagine sotto, l'annuncio che ho attivato sul canale inglese è Live "attivo" e sotto puoi vedere la lista dei siti partner in cui è pubblicato in vetrina: ci sono molti paesi Europei ma anche internazionali come Brasile, Canada, Messico.

    COME FUNZIONA HOMEAWAY PER I PROPRIETARI
    COME FUNZIONA HOMEAWAY


    La lista è lunga e comprende anche siti americani come:
    • www.vacationrentals.com, 
    • www.vrbo.com (Clientela Statunitense). 
    Approfondisci: come affittare casa ai turisti Americani.
      La visibilità della versione inglese di homeaway, è utile per chi ha casa in città molto turistiche come Roma, Firenze, Venezia... in cui non mancano anche i turisti americani ma pure le zone di nicchia possono avere un vantaggio.

      Chi affitta casa in Italia interessa molto di più il bacino d'utenza che arriva dal Mediterraneo (Francesi, Svizzeri, Spagnoli...) ma anche Tedeschi, Austriaci, i paesi nordici, Inglesi... Questi canali homeaway li copre tutti.

      Qui di seguito la guida per inserire casa su homeaway versione inglese. La procedura è identica nella versione italiana.


      4. GUIDA ANNUNCIO HOMEAWAY: INIZIAMO!


      - Cliccando il link di iscrizione di homeaway, ti troverai in una pagina come quella che vedi nell'immagine qui sotto con le scritte in inglese.
      - Se invece preferisci la versione italiana... iscriviti a homeaway Italia.





      dettagli annuncio
      Start with the basics - Each detail you provide improves the accuracy of your estimate. 

      Ti sarà chiesto di inserire il numero dei letti disponibili e del bagno.
      Vai tranquillo, questi dati li puoi sempre cambiare nell'apposita pagina dedicata alla gestione dell'alloggio una volta finalizzata la procedura d'iscrizione.

      A volte la pagina di iscrizione cambia impostazione ma, anche se leggermente diversa, le cose da fare sono sempre le stesse.

      Fatto questo clicca il tasto NEXT

      Verrai indirizzato a delle sotto-pagine per creare il tuo annuncio. Come vedi la procedura è molto intuitiva e si articola su 4 step:

      2. Where is your property located?
      Enter your exact address for a better estimate. Inserisci l'indirizzo di casa. Inserire l'indirizzo esatto della struttura in modo che appaia il punto blu sulla mappa. Questa mappa è visibile a chiunque sfogli il tuo annuncio su Homeaway ma l'indirizzo completo verrà mostrato solo a chi affitta il tuo immobile.

      dettagli casa vacanze


      3. Unlock your earning potential. Just one more step!
      Inserisci i dati email, nome, cognome, numero di telefono, nuova password del tuo profilo che stai creando e infine clicca su CREATE ACCOUNT. 



      creare account

      1. Il NUMERO DI TELEFONO (clicca su country code per cambiare prefisso telefonico se vuoi inserire un numero italiano.)
      A volte per inserire il prefisso italiano devi cliccare sulla "bandiera" e inserire il tricolore altre volte apparirà una semplice lista con il nome degli stati. 

      L'ultimo passaggio è inserire/confermare le tue generalità.

      Già iscritto a Homeaway Italia (hai già un account)? 


      Puoi direttamente accedere cliccando la scritta blu SIGN IN oppure LOG IN. "Already have an account? Log in". 

      In caso volessi differenziare le email, dividere i tuoi profili, o creare un altro account, puoi procedere cliccando Create Account

      TIP: se come me hai 2 annunci (in italiano e in inglese), ti consiglio di differenziarli, facendo foto da angolazioni diverse o comunque mettendo una foto di copertina differente. Per esempio in un annuncio puoi impostare la lunghezza del soggiorno a minimo 7 notti con prezzi più bassi e nell'altro minimo una o 3 notti a prezzi più alti. Oppure uguali sulla lunghezza del soggiorno ma in uno puoi togliere le spese di pulizia e nell'altro tenerle, in uno puoi togliere la cauzione e nell'altro no...  in modo da avere 2 annunci impostati come A/B test per capire quale funziona meglio.

      ATTENZIONE!

      I dati devono essere quelli della persona a cui sono intestate le bollette dell'immobile.

      Ti sarà richiesto di inviare una bolletta in cui sia riportato il nome di chi le paga (si presume il proprietario) e anche l'indirizzo dell'immobile che deve corrispondere con quello inserito + un documento d'identità.
      Se sei un intermediario (agente o privato che affitta casa di un parente), lo potrai specificare dopo, quando ti sarà richiesto.

      Quando ho inserito il mio annuncio, sotto al campo dedicato al numero di telefono c'era una scritta:

      Check the box if you do not want to receive emails from homeaway.co.uk with commercial offers and other information.

      Spunta la casella SOLO se NON vuoi ricevere email pubblicitarie e offerte da homeaway.

      Fatto! Ora devi solo creare dettagliatamente il tuo annuncio compilando tutti i campi richiesti e aspettare che un incaricato ti attivi l'annuncio.
      Vai nella pagina "calendario" e chiudi i periodi che NON vuoi affittare. Se ancora sei indeciso puoi chiudere tutti i mesi a venire e pensarci con calma.

      DA SAPERE: Riceverai delle comunicazioni alla email fornita durante l'iscrizione. Leggile tutte in modo da capire se i documenti forniti vanno bene o devi fare altro prima che ti attivino l'annuncio.

      Solitamente il processo è più veloce per chi ha già un annuncio su uno dei tanti siti partner di Homeaway.


      Sommario documenti


      Che documenti servono per iscriversi a Homeaway?

      Questi sono i documenti richiesti:
      1. Copy of ID (passport, national ID). 
      2. Utility bill relating to residential address. 
      3. Utility bill relating to rental property address. 
      4. Sample of rental contract relating to rental property address
      Per esperienza personale ti dico che è sufficiente allegare via email una bolletta con indicato l'indirizzo dell'immobile pubblicato a nome della persona che le paga e il documento di identità che confermi l'identità della persona a cui è intestata la bolletta in questione.
      1. Copia o foto di un documento
      2. Copia o foto di una bolletta

      Devo sapere l'inglese per inserire casa su Homeaway ?

      Se preferisci la variante inglese sì. Non è necessario essere madrelingua per poter iscriversi e gestire le prenotazioni. Un livello B1 è più che sufficiente.
      Una conoscenza base dell'inglese è sufficiente. Con l'aiuto di questo articolo/guida potrai inserire la tua casa con facilità.



      DA SAPERE: Indipendentemente dalla  versione scelta, dovrai comunicare con i tuoi ospiti, via email, se ti pongono delle domande riguardo l'immobile che vorrebbero affittare. Considera che molti mi scrivono in Danese, in Tedesco... e io non capisco 'na mazza. Buio totale!
      Mi aiuto con Google Traduttore. Scrivo frasi corte e semplici da tradurre, specifico che io non so la loro lingua ma che sono i benvenuti a casa mia.
      Ho ospitato persone di varie nazioni: Polonia, Danimarca, Austria, Francia, Russia, Norvegia, Olanda... senza particolari problemi di comunicazione pur non conoscendo tutte queste lingue.


      APP utili


      Strumenti utili per inserire casa su Homeaway
      1. Applicazione per scannerizzare documenti su smartphone (utile per velocizzare l'invio di documenti richiesti, allegabili via email).
      2. Google Traduttore: A mio parere una conoscenza base dell'inglese è più che sufficiente per inserire casa sulla versione inglese di homeaway, tuttavia se incontri qualche termine sconosciuto questo servizio di Google ti aiuterà a dissipare i dubbi.
      3. App Homeaway per visualizzare messaggi e prenotazioni anche dallo smartphone. L'applicazione è in lingua italiana per cui, una volta inserita casa, potrai avvalerti della versione in italiano anche per il tuo annuncio in inglese.


      5. Siti case vacanze più visitati in Europa

      Cosa fare dopo l'iscrizione


      Una volta iscritto, ti apparirà la tua pagina personale in cui potrai modificare, nel dettaglio, il tuo annuncio.

      Foto 1
      Ci sono 2 colonne:

      La prima compare sulla sinistra della pagina e comprende queste voci:

      Dashboard: pagina principale.
      Inbox: per vedere le richieste e i messaggi ricevuti.
      Calendar: per chiudere i periodi già affittati. Con la sottocartella:
      • Reservations
      • Rates

      Marketers maker
      Reservation manager ha anch'essa una sottocartella
      • Reservation list: prenotazioni attive ricevute negli anni.
      • Payments: per impostare i pagamenti.
      • Payout summary: per vedere i pagamenti ricevuti e scaricare una copia a fine anno da tenere per la dichiarazione dei redditi dell'anno successivo.
      Ranking metrics: una pagina utile per vedere quante volte il tuo annuncio viene visto, quante richieste e prenotazioni hai ricevuto ogni mese.
      Property che ha una sotto cartella da cliccare per modificare i dettagli l'annuncio e le tariffe.
      • Edit property
      • Rules and policies
      • Hospitalities: opzione alquanto inutile, a mio modesto parere.
      • Reviews: (le recensioni ricevute). C'è anche un bottone per richiedere le recensioni ai tuoi ospiti... ospiti che hanno soggiornato da te negli ultimi 12 mesi.

      IMPOSTARE MY ACCOUNT HOMEAWAY


      Se vuoi cambiare i dettagli del profilo, cambiare il canale per ricevere il pagamento, se vuoi passare da un annuncio gratuito (pay-per-booking) all'abbonamento.... devi cliccare la voce "my account" che vedi in alto a destra.


      Account setting: per impostare le preferenze di pagamento, nuova password, domande di sicurezza, autenticazione in due passaggi.

      Property details: qui puoi sospendere/attivare il tuo annuncio e passare da un annuncio gratuito ad uno a pagamento.


      Annuncio homeaway come impostarlo al meglio


      La seconda lista la vedrai in orizzontale cliccando la voce: PropertyEdit Property (simbolo della casa in basso a sinistra). Se non la vedi, guarda la "foto 1" sopra.



      Come puoi vedere quest'altra lista comprende:
      1. Facilities: inserite i dettagli del vostro alloggio: wifi, lavatrice, terrazzo...
      2. Safety features: chiede di evidenziare se avete estintore, kit pronto soccorso (cose che, ricordo, sono obbligatorie), aggiungere i numeri di emergenza... Approfondisci: Oggetti obbligatori da avere in una locazione turistica.
      3. Location: posizione sulla mappa.
      4. Description: se avete già un altro annuncio, fate un bel copia incolla e vi facilitate la vita. In questa pagina potete aggiungere anche la foto del profilo del gestore e scrivere una breve biografia. In inglese mi raccomando.
      5. Contacts: scrivere il nome pubblico (quello che apparirà nell'annuncio). Se siete l'agente immobiliare/gestore del sito mettete il vostro nominativo non quello del proprietario. Attivate in questa pagina gli SMS Alert e decidete se pubblicare il numero di telefono o meno. Spuntate la voce delle lingue che parlate e capite.
      6. Photos: almeno 19 immagini per avere un buon punteggio nella pagina dedicata alla qualità dell'annuncio.
      7. Video (facoltativo)
      8. Rooms & details: specifiche per alcune cose possedute in casa o servizi offerti. Per esempio alla voce "Parking", anche se non ne avete uno privato da offrire, potete spuntare la voce e scrivere che c'è un ampio parcheggio gratuito per gli ospiti di fronte all'immobile (questo se puoi garantire sempre che ci sia ampio spazio per parcheggiare).
      9. Rates: In questa pagina, oltre a scegliete le Tariffe per ogni periodo puoi impostare tante voci utili come il numero di notti minime, se nel giorno selezionato è consentito fare check-in, i termini del pagamento (pagamento immediato completo o diviso in due rate) e testare le tariffe inserite per vedere quanto paga il cliente di affitto e di tasse (simbolo a forma di calcolatrice).
      TIP: per agevolare le prenotazioni anticipate imposta "2 pagamenti". 

      Bases rates and discount ⇨ Fees - per impostare gli extra come le spese per la pulizia finale, un extra per ospite aggiunto e anche per accogliere un animale.
      Security Deposit - Aggiungere la cauzione.
      Notes - Puoi aggiungere le cose IMPORTANTI che un ospite deve accettare/sapere prima di prenotare. Per esempio: casa al secondo piano senza ascensore, Wifi a pagamento ecc...
      Payment Terms - Impostare il pagamento se si preferisce un pagamento unico o un anticipo alla prenotazione e il saldo al check-in o prima.

      Queste voci sono da controllare una per una perché riguardano i dettagli dell'immobile e più sono precisi e più avrai possibilità di ricevere prenotazioni.

      Bene, ora devi solo aspettare che ti mettano online l'annuncio. Se hai già un account attivo in uno dei siti della Famiglia Homeaway, è probabile che ciò avvenga in pochi minuti.

      NOTA SUI PAGAMENTI DELL'AFFITTO: Il pagamento sarà sbloccato entro 24 ore dal check-in degli ospiti (il giorno dell'arrivo) o 30 giorni dopo la data di pagamento del cliente (in caso avesse fatto una prenotazione last minute). La somma arriverà nel tuo conto bancario entro 3-7 giorni lavorativi.

      Per mia esperienza, il primo pagamento può arrivare anche 1 mese dopo il check-in del cliente. Non c'è da preoccuparsi, successivamente il pagamento sarà più veloce.

      Per oggi è tutto. Ne hai di cose da fare e controllare per ottimizzare l'efficacia del tuo annuncio o per attivarne uno nuovo. 

      Come sempre, se ritieni che l’articolo ti sia stato utile o possa esserlo a qualcuno che conosci... fammelo sapere condividendolo sul tuo social preferito.
      Grazie 😘

      BOOKING SENZA PARTITA IVA: è possibile?

      23:29 2 Comments
      • Usare Booking senza avere la partita Iva è possibile? Sì, in questo articolo ti spiego come usarlo a tuo vantaggio e nel migliore dei modi per non avere cancellazioni o problemi di alcun tipo.
      Che Booking sia uno dei portali più usati per prenotare una stanza, una camera di hotel o una casa vacanza è noto a tutti. Quello che molti non sanno è che, attualmente, è possibile prenotare anche un appartamento di un privato anche se l'host in questione NON ha partita Iva.

      Booking è uno splendido strumento ma per usarlo a TUO VANTAGGIO è necessario impostare le voci giuste. Se lo farai, seguendo anche questa guida di Moiretta tua, avrai tra le mani un Ferrarino che non ti lascerà a piedi. 😉


      Se finora ti eri limitato ad usare siti come Airbnb o Homeaway, oggi puoi avere la possibilità di registrarti su Booking e testare l'efficacia di questo sito che, ricordo, ha visibilità mondiale.

      Per la registrazione promozionale ti puoi iscrivere con questo link d'invito: zero commissioni su Booking (valido per le prime 5 ricevute).

      QUALE ASCIUGATRICE mi CONSIGLIATE? Quale la migliore?

      23:58 0 Comments
      Consigli per l'acquisto di un'asciugatrice: cosa valutare e cosa comprare.

      Gli host che affittano il loro immobile ai turisti per brevi periodi, anche solo per 1 giorno, si ritrovano con una mole di lavoro estremo tra pulire, lavare la biancheria e altre incombenze del genere.
      Proprio per questo sul gruppo Facebook si è trattato l'argomento delle asciugatrici e della loro utilità sul comprarle o meno.

      quale asciugatrice è la migliore?


      Massimo, host che gestisce una casa vacanze a Busto Arsizio, usando da tempo asciugatrice e pressa da stiro, ci ha raccontato le sue esperienze che condivido in caso foste in cerca di opinioni e consigli per l'acquisto di una asciugatrice.



      QUALE ASCIUGATRICE mi CONSIGLIATE?



      Ciao, io posso darvi informazioni sulla Beko che uso da tempo.
      L'ho acquistata a settembre 2017 e da allora lo stendino è praticamente sparito.

      Importante, per chi come me la usa giornalmente e quindi ne fa un uso massiccio, che sia della tipologia con pompa di calore e classe A+++, in modo da avere un notevole risparmio sulla bolletta!

      Come anticipato da Moira, io l'ho acquistata per la casa vacanze perché con soggiorni di una notte sarebbe impensabile asciugare in casa i sacchi copri-piumini e gli asciugamani tutti i giorni, soprattutto in inverno.

      Io ho messo l'asciugatrice in cantina e ci stanno comodamente:

      2 asciugamani misure 100x150,
      2 asciugamani viso,
      2 asciugamani bidet,
      il tappetino scendidoccia,
      una tovaglia,
      1 asciugamano cucina,
      1 lenzuolo matrimoniale (sotto),
      1 sacco matrimoniale con 4 federe.

      Imposto l'asciugatrice con il programma "pronto stiro" e, in genere, in meno di 2 ore le lenzuola sono pronte.
      Fatto questo, faccio ripartire l'asciugatrice con solo gli asciugamani sul programma "extra asciutto" e, nel mentre che finisco di stirare le lenzuola, gli asciugamani sono pronti (a fianco dell'asciugatrice ho messo un tavolino con la pressa da stiro per velocizzare il lavoro).

      Con l'asciugatrice a pompa di calore/condensazione non vengono raggiunte alte temperature e per cui non rischi di rovinare nulla: i maglioni di lana tornano nuovi.
      Personalmente la uso anche in estate. Perché?

      Con il sistema "pronto stiro" le lenzuola restano leggermente umide così le stiro in un lampo e sono più morbide!
      È un elettrodomestico di cui non potrei più fare a meno.

      Il modello che ho comprato è il Beko DPY8506GXB1: Capacità 8kg, 16 programmi, 60 x 60 x 85 cm, abbastanza silenziosa.
      Come puoi vedere qui sotto, il consumo annuo di corrente è di 176 kwh. Considerando una media di 0,25 cent per chilowattore sono (176x0,25=) 44€ all'anno di costo corrente.

      miglior asciugatrice

      Anche con la lavatrice mi sono affidato a Beko: 7 kg sempre classe A+++ con motore pro smart inverter. Va benissimo, l'unica nota negativa è che per motivi di profondità non mi è stato possibile metterne una di grandi capacità e d'inverno, con i sacchi copri-piumino, devo fare 2 lavaggi a ogni cambio ospite.
      Conosco la Beko da 7 anni, in Italia é conosciuta come entry level, ma fa anche prodotti di fascia più alta, utilizza buoni materiali.

      Bene, spero che raccontandoti della mia esperienza ti sia fatta un'idea più chiara se questo elettrodomestico faccia al caso tuo o meno.
      Io benedico il giorno in cui l'ho comprata!



      Ringrazio Massimo per la sua testimonianza sia per l'asciugatrice che la pressa da stiro a vapore: altro elettrodomestico che usa per facilitarsi la vita. Anch'io ho esperienze positive con un elettrodomestico Beko: la lavatrice. Prossimamente ne parlerò per chi sta valutando di comprarne una nuova.

      Altre asciugatrici con ottime recensioni:

      Asciugatrice Smeg: DHT73LIT Carica frontale 7kg A+++
      Asciugatrice Electrolux:  EDH 3988 TDE Carica frontale 8kg A+++ 


      Se vi capita di passare da Busto Arsizio, trovate le sue lenzuola profumate e morbide da testare. 😉

      Articoli correlati:
      Cosa NON deve mancare in una locazione turistica.
      Inserire un annuncio su Booking: cose da sapere.
      Aggiornato Ottobre 2017
      Moira R.

      PRESSA DA STIRO: ESPERIENZE E OPINIONI

      23:20 0 Comments
      Consigli sulla pressa per stirare. Esperienze da chi la usa.

      Se anche tu affitti uno o più immobili/stanze ai turisti per brevi periodi, ti sarai ritrovata con una mole di lavoro decuplicata tra lenzuola e salviette da stirare.
      Sul gruppo Facebook ci siamo confrontati sull'efficacia o meno della pressa da stiro per velocizzare il lavoro e anche per evitare mal di schiena.

      Lascio la penna a Massimo, host che gestisce una casa vacanze a Busto Arsizio, usando da tempo asciugatrice e pressa da stiro ha condiviso con noi le sue esperienze.

      • La pressa da stiro che usa è la Speedypress ultra XL. La trovate anche su Amazon al link inserito. 

      Premetto che ci sono varie misure e versionicon o senza supporto, piastra più larga o più stretta, più potente o meno. Più l'uso è intenso e se il lavoro principale è quello di stirare le lenzuola, meglio prediligere il modello top di gamma che è professionale.

      Nel riquadro a fondo pagina, trovi una lista di presse da stiro con le misure e i prezzi a seconda dell'uso che se ne fa.
       pressa da stiro
      pressa da stiro Speedypress

      Ciao a tutti, io uso da tempo la pressa da stiro. L'ho pagata poco più di 300€

      I pro:
      1. Si stira da seduti quindi addio mal di schiena.
      2. Stirando in multistrato (capi piegati) riduci i tempi del 40% per cui non appesantisci troppo la bolletta (pochi euro al mese) soprattutto se la abbini all'asciugatrice utilizzando il programma "pronto stiro" che rende la stiratura ancora più veloce. 
      3. Stiratura professionale. Risultati ottimali. 


      I contro?

      Per ovvie ragioni la pressa deve essere pesante e solida, perché altrimenti, pressando le lenzuola piegate in 4 si romperebbe subito.

      Non è adatta per gli abiti "lavorati": tieni presente che io la uso per tutto ciò che serve al lavoro di host (affitti brevi) per cui salviette e lenzuola in primis.
      La uso anche per asciugare felpe, jeans, camicie, t-shirt, trapunta, il salva-materasso impermeabile, i cuscini delle sedie, le scapre da tennis...


      Mi raccomando, quando si usa il vapore, mettere l'acqua distillata: ne consuma pochissima.

      Pensavi di acquistarla per stirare le lenzuola, per velocizzare o alleggerire il carico di lavoro? Ti stai chiedendo se ne vale la pena?

      Le lenzuola le pieghi in 4 e le passi prima da un lato e poi dall'altro. È utilissima se usi i sacchi per i piumini.

      L'utilità dipende dalla tua mole di lavoro. Io ho una Casa Vacanze con 3 posti letto dove soggiornano quasi sempre in 2 persone ma sono tutti soggiorni di una sola notte, per cui nel mio caso è assolutamente indispensabile.

      Per velocizzare il lavoro è sicuramente utile.
      Mi sono cronometrato per darti un'idea dei tempi di lavoro per le lenzuola di cotone molto spesse (quelle che le puoi lavare per una vita a 90° senza che si rovinino) e vuoi ottenere un risultato perfetto senza nemmeno una minima grinza. Per ottenere il medesimo risultato, con il ferro, anche del tipo a caldaia con vapore ad alta pressione, dovresti usare tutte le tue forze e tutto il peso che riesci ad imprimere.

      - Lenzuolo sotto con angoli: 10/12 minuti
      - Lenzuolo sopra: 13/15 minuti
      - Sacco piumino matrimoniale: 15/17 minuti.

      Le classiche lenzuola che si utilizzano per la casa si stirano in meno di 5 minuti.
      Se usi le lenzuola stira-facile impieghi ancora meno tempo.

      Un altro fattore positivo e che puoi stirare da seduta, cosa non da poco. Calcola che, come in tutte le cose, bisogna fare un po' di pratica.
      La qualità dello stiro, a mio parere, è da hotel 4 stelle.

      DA SAPERE: quando il telo argentato si rovina è necessario sostituirlo con l'originale (si compra alla casa madre, spesso si trova anche in internet).
      MAI usare un copriasse/telo non idoneo per la pressa da stiro. Se non è l'originale argentato, tende a bruciarsi e poi le lenzuola escono con aloni giallastri tipo macchie di urina che non vanno più via (ho mandato a quel paese un sacco di ospiti prima di capire che era colpa del panno bruciacchiato.)

      Naturalmente non bisogna stirare le parti in plastica (bottoni di alcune federe) perché si scioglierebbero, né passare la pressa sulle parti di metallo perché andrebbero a rovinare lo strato anti-aderente della macchina.

      Mentre uso la pressa non ho mai acceso lavatrice o lavastoviglie per evitare sovraccarichi di corrente. Al contrario, con l'asciugatrice (almeno, quella che ho io della Beko) mentre funziona, puoi usare qualsiasi elettrodomestico in contemporanea.
      Bene, spero che raccontandoti della mia esperienza ti sia fatta un'idea più chiara se questo elettrodomestico faccia al caso tuo o meno.

      Quale pressa da stiro scegliere?


      Le presse da stiro non si trovano solo nei negozi fisici come mediaworld ma anche su Amazon. Compara i prezzi:

      - Versione Economica: 7 volte la dimensione di un ferro da stiro. Misure: 55cm x 22cm - 1,350watt - Peso: 9kg - costo sui 170€

      - Economy plus: 10 volte la dimensione di un ferro da stiro. Misure: 64cm x 27cm - 1,400watt - Peso: 10kg - sui 200€

      - Standard: 15 volte la dimensione di un ferro da stiro. Misure: 80cm x 31cm, 1,600 watt - peso: 15kg - circa 260€

      - Top di gamma: 90cm x 31cm - 1,904watt - Peso: 16kg. 24 volte più grande degli altri ferri da stiro. Riduce i tempi di stiratura del 60%. Specifico per stirare lenzuola e oggetti grandi. Stira anche multistrato. Protegge i tessuti delicati come la seta. Circa 320€ solo pressa o 380€ con l'utile supporto come vedi nella foto a inizio articolo.

      - Pressa da stiro professionaleAdatto per alberghi, hotel, case di riposo e grosse abitazioni. Dimensione della pressa 100cm x 30cm - 2,300watt. Carichi pesanti di stiratura. Adatto per uso commerciale. 

      Ringrazio ancora una volta Massimo per la sua testimonianza sulla pressa da stiro. Se vi capita di passare da Busto Arsizio, potete valutare di persona il suo lavoro con la pressa sulla biancheria che fornisce nella sua casa in affitto "sweetheart apartment". 😉
      Nel mentre ci farebbe piacere una condivisione dell'articolo, clicca pure uno dei tasti social che vedi qui sotto... Grazie mille!
      Aggiornato Ottobre 2018
      Moira R.

      HOMEAWAY NUMERO TELEFONO ASSISTENZA HOST

      00:58 0 Comments
      Homeaway numero telefono assistenza clienti: come contattare Homeaway assistenza proprietari, numero verde e numero per host italiani.

      Sei un host e lavori con Homeaway? Salva questa pagina e usala all'occorrenza in caso tu abbia bisogno di scrivergli, chattare con loro o solo telefonargli.

        Homeaway telefono assistenza: 06 99367708

        NON sei ancora HOST su Homeaway? Clicca qui per info e iscrizione gratuita.
        HOMEAWAY NUMERO VERDE
        HOMEAWAY NUMERO TELEFONO ASSISTENZA HOST




        Hai la possibilità di contattare il supporto clienti di HomeAway accedendo alla tua pagina personale su PC e cliccando il tasto in alto a destra (tasto a 9 puntini), successivamente clicca la casella "SUPPORTO", scorri la pagina fino alla fine finché apparirà un tasto verde con scritto CONTATTACI
         



        Puoi Chattare con loro (servizio disponibile dalle 9 alle 22).
        Telefono e Email 24 ore al giorno 7 giorni su 7.


        HOMEAWAY EMAIL SOSPETTE 



        Fai uno screenshot del messaggio ricevuto e invia la mail sospetta a questo indirizzo: spoof@homeaway.com

        Per riportare una frode puoi contattarli telefonicamente al numero verde
        800 793 675 (Dall'estero: +39 06 94 80 21 22) dalle 8:00 alle 22:00 da Lunedì a Domenica.

        Se lavori anche con Airbnb qui la pagina dedicata: come contattare l'assistenza proprietari.

        Se ti sembra utile, condividi con altri host, thanks!
        Aggiornato Settembre 2018
        Moira R.

        PUBBLICIZZARE CASA VACANZE SU FACEBOOK

        10:40 0 Comments

        Vantaggi sul perché pubblicizzare una casa vacanza su Facebook.

        1. Aprendo una pagina Facebook ti crei il tuo pubblico, di fatto, ti stai sganciando da piattaforme come Airbnb e Homeaway che rimangono sempre importanti ma non dipendere totalmente da loro è sempre meglio.

        2. Puoi inserire l'indirizzo nella tua pagina FB in qualche volantino promozionale o nel tuo biglietto da visita/business card e distribuirlo ovunque. 

        Quanti di voi hanno un profilo Facebook? Moltissimi credo. Personalmente lo uso solo per "lavoro" per postare articoli sulle pagine, gestire gruppi e comunicare con chi tra voi ha piacere di farlo. Probabilmente non avrei nemmeno aperto un profilo privato se non fosse stato necessario per avere una pagina collegata al blog e la pagina per pubblicizzare casa.

        PUBBLICIZZARE CASA VACANZA
        PUBBLICIZZARE CASA VACANZE SU FACEBOOK

        Tutto questo per sottolineare che in caso volessi pubblicizzare casa su Facebook, è necessario aprire una pagina dedicata. Il profilo privato non va bene per questo, anzi, evita pure di unire "lavoro" con "amici e parenti" a meno che non ne siano coinvolti personalmente.

        Come pubblicizzare casa vacanze su Facebook?


        In una pagina dedicata ad un business, non c'è bisogno di includere amici, parenti... del tutti inutili al fine anzi, spesso c'è il rischio di risultare fastidiosi o sollevare qualche invidia. Meglio dividere vita privata dal "business".

        NOTA: Non è necessario avere tanti followers: ricordati l'obiettivo è trovare turisti interessati alla tua zona.
        Stai aprendo una pagina per farti pubblicità, per vendere, per affittare non per diventare Influencer (non in questo caso almeno).

        Meglio pochi followers ma interessati a quello che proponi/vendi. Non cadere nell'errore che fanno molti: comprano contatti ma di base non ricevono reazioni quando postano qualcosa.
        Se ci fai caso ci sono pagine che hanno 10000 o più iscritti e quando l'amministratore posta qualcosa non ci sono mai commenti e il numeri dei mi piace è decisamente nullo rispetto al numero degli iscritti.

        A proposito... questo è il gruppo sul blog in cui posto gli articoli scritti qui: secret host -blog su facebook.

        Perché aprire una pagina Facebook per promuovere un appartamento, hotel, casa vacanza, B&B... ?

        Come ho anticipato per sganciarti dai classici siti di case vacanze. Non dico che lo farai al 100% ma ottenere qualche prenotazione diretta, senza pagare l'intermediario, fa sempre comodo.

        2. Per pubblicizzarti. Non tutti hanno una pagina web, un blog per cui per comunicare con i tuoi futuri clienti in modo facile, veloce e diretto puoi creare la tua pagina Facebook in  poche mosse.

        Io il primo anno di affitto promuovevo l'appartamento a Gran Canaria anche con i volantini e quando viaggiavo li mettevo sul parabrezza delle auto con targa straniera 😁 Quando si dice crederci fino in fondo.

        Non sono arrivata a lasciare i volantini sulla sdraio dei turisti in spiaggia ma in caso pensaci: il miglior cliente è quello che già conosce la nostra zona e torna volentieri magari alloggia in un posto che non lo soddisfa o cerca altro. Ecco, cogli l'opportunità!



        Cosa postare in una pagina Facebook per casa vacanze?


        Devi attirare i turisti che sono interessati alla tua zona. Nessuno conosce il tuo agriturismo, la tua locazione turistica... ma se una persona vuole andare a Firenze, per esempio, e tu hai casa lì, comincia a postare articoli, curiosità ed eventi riguardo quella zona. Promuovendo il tuo paese, promuovi il tuo alloggio in modo indiretto.
        Quando una persona arriva sulla tua pagina leggendo il post de: "le 3 attrazioni più belle di Firenze" poi vedrà anche che tu hai un immobile in zona e andrà ad informarsi se fa al caso suo.

        In quel momento sta a te, presentare il tuo alloggio al meglio avendo già caricato su Facebook o Instagram le foto di casa tua e le recensioni dei tuoi ospiti postando i loro commenti scritti sul guest book che hai lasciato in casa in bella vista.

        Quindi, ricapitolando, posta almeno 3 volte a settimana:

        - Eventi della città/regione in cui hai casa in affitto, per esempio: mercatini di Natale, fiere, partite di calcio, concerti...
        - Le cose da vedere,
        - Ogni tanto posta promozioni, sconti e offerte "prenota prima" o "last minute".



        - Se affitti casa vicino ad un ospedale o all'università, puoi puntare sulla comodità per raggiungerli, sul posto auto incluso...
        - Se affitti casa in una città "romantica" come Venezia o Verona, puoi evidenziare tutti gli aspetti che potrebbero piacere ad una coppia in fuga per un weekend romantico: letto a baldacchino? Bottiglia di spumante inclusa nel prezzo? Petali di rosa sul letto?
        - Se affitti casa a Roma o Milano, evidenzia la vicinanza ai mezzi pubblici, aeroporto, fiere... magari puoi anche includere 2 biglietti della metro inclusi nel prezzo.

        Meglio aprire una pagina Facebook o un profilo Instagram?


        Sono due canali diversi entrambi utili. Uno non esclude l'altro.
        Nella pagina Facebook puoi scrivere di più, come lunghezza del post.
        Puoi allegare url-links che dirigono verso il tuo blog o al tuo annuncio su Airbnb, Homelidays...

        Se volessi promuoverti su Instagram qui trovi alcuni consigli:





        Come si apre una pagina Facebook?


        Un breve tutorial utile per creare una Pagina Facebook in caso non ne avessi una:

        Clicca qui ⇨ facebook.com/crea/pagina. Ti apparirà una pagina come questa che vedi nell'immagine sotto, con 6 riquadri.

        promuovere casa su facebook
        creare pagina Facebook


        Clicca su un riquadro per scegliere una categoria per la Pagina.

        Scegli l'opzione 1 "Impresa locale o luogo" se vuoi promuovere un hotel, casa o appartamento.
        Seleziona la voce Scegli una categoria dal menu a discesa (ti consiglio di cliccare sulla voce Hotel/alloggio) e, per finire, inserisci le informazioni richieste:

        Nome (es. casa di Moira) o luogo (es. Gran Canaria apartment), indirizzo, Città...

        pagina facebook promo immobile

        Fatto tutto, clicca su Inizia  e segui le indicazioni visualizzate sullo schermo.

        Tutto quello che dovrai fare è seguire le istruzioni e riempire i vari campi richiesti tra cui:
        1. Breve descrizione.
        2. Aggiungere il link (url) verso il tuo blog, il tuo sito web o il tuo annuncio su Airbnb-Homeaway in modo che se qualcuno volesse approfondire cliccando il tasto " scopri di più " sia indirizzato alla pagina dedicata in cui prendere più info o prenotare. 

          NOTA: Ci sono vari pulsanti di invito all'azione utili per aumentare le conversioni e sono: 
          • Prenota ora, 
          • Resta in contatto, 
          • Chiama ora, 
          • Richiedi un preventivo (quest'ultima può essere la più efficace per chi interessato ad un soggiorno nella tua casa/struttura). 
          promuovere casa sui social
          Impostare il tasto verso l'annuncio, blog o dito.

          Dovrai creare anche il nome del tuo profilo Facebook.
          https://www.facebook.com/ (qui dovrai aggiungere il nome della tua pagina) per esempio la mia è:

          https://www.facebook.com/latanadelserpente/ (perché è il dominio del mio blog).

          Ti consiglio di scegliere un nome facile da ricordare e che descriva perfettamente quello che offri per esempio: appartamento a Roma, casa vacanze Liguria... 

          CONSIGLIO: Nomi troppo stravaganti NON vanno bene in questo specifico caso. Cerca di mettere un nome che tu stesso digiteresti se cercassi quel servizio quindi meglio casa vacanze a Firenze piuttosto che la casa di Gianni (a meno che non sei Gianni Morandi, allora va bene 😝). Un forte "marchio" batte sempre il nome generico.


          1. Carica la foto del profilo. Qui puoi scegliere se mettere la foto dell'alloggio, un logo/marchio o una foto del gestore (tu e il tuo partner o una foto di famiglia). Meglio se metti la stessa foto che hai sugli altri annunci.
          2. Aggiungi la tua pagina ai preferiti (facoltativo).
          3. Aggiungi le informazioni del tuo pubblico preferito: seleziona la tua clientela preferita per paese, età, interessi... (per esempio nel mio caso +25 anni, Italia, interessi: viaggi  vacanze, Spagna, casa vacanze, appartamenti privati....).

          Suggerimento: Non creare tanti profili sui social se poi non avrai tempo di seguirli come si deve. Concentrati su un profilo e persegui quello finché non avrai ottenuto discreti risultati.

          - Se ti piace fare i video prediligi Youtube.
          - Se ti piace fare le foto prediligi Instagram.
          - Se ti piace scrivere brevi post prediligi Facebook.
          - Se ti piace raccontare una storia, le tue esperienze... scegli un blog.
            Tutti quanti hanno bisogno di tempo per creare profili di successo, seguiti, visitati e commentati per cui, se intendi intraprendere questo percorso, sii perseverante.

            Prossimamente vedremo come aprire un blog o creare pagina statica in modo da avere un link da aggiungere a tutti i tuoi profili social e indirizzare le persone/turisti/possibili clienti che cercano più info.
            Praticamente si andrà a creare qualcosa come questa che ho sul blog: Gran Canaria holiday apartments.

            Ti dirò di più, è possibile crearla anche senza spendere 1 centesimo.
            Stay tunes!
            Nel frattempo, se ti va, condividi questo post e fai volare il tuo business!

            Amazon consigli per gli acquisti

            Yandex.Metrica