I social networks sono utili per promuovere una casa vacanze?

I SOCIAL COME FACEBOOK E TWITTER, SONO UTILI PER PROMUOVERE UNA CASA VACANZE?

casa vacanza su facebook, instagram, twitter
I social networks sono utili per promuovere casa?


Prendo spunto da uno dei tanti commenti postati nel gruppo chiuso dedicato agli host per dare la mia opinione riguardo questo quesito posto da uno dei membri:

In tanti inizialmente mi avevano detto che Instagram e twitter erano fondamentali per farmi pubblicità, ma io veramente tutto questo grande riscontro non lo vedo.
Ho la sensazione che siano piattaforme solo per "passatempo" e condividere la passione delle foto.
Poi se non è così smentitemi, anzi sono sempre alla ricerca di qualcosa di costruttivo.
Voi che ne pensate ?

Personalmente penso che NON siano Fondamentali ma Utili Sì.
Non bisogna vedere solo il lato "prenotazione in più", i social possono essere usati in tanti modi non solo per aumentare la visibilità ma anche per guadagnare soldi, buoni o un riscontro d'immagine.






I social networks sono utili per promuovere una casa vacanze?



Innanzitutto ci sono social e social. Twitter non è il canale che userei per promuovere casa vacanze (a meno che non hai tanti followers a cui proporre casa tua) mentre darei una possibilità a Instagram e Facebook.

Come dice una mia saggia lettrice...
"Quando per viaggiare tu devi cercare un alloggio, dove lo cerchi?"
  • Chiaramente su Booking se hai fretta e non vuoi un contatto con il proprietario.
  • Su Airbnb, Wimdu, Homeaway... se vuoi un contatto con l'host.
Senza contare i vari comparatori di ricerca come Trivago o siti come TripAdvisor.

Su questo non ci piove. Esserci su questi siti è necessario. Diciamo che i siti come Airbnb sono il quadro e i social networks sono la cornice. La cornice non è essenziale per un quadro ma sicuramente lo valorizza.

Ecco, i social network come Facebook o Instagram o canali come un sito web e un blog valorizzano il tuo annuncio e la tua credibilità nonché ti danno una possibilità di guadagnare in modo trasversale.

I social network NON sono il primo posto dove un turista cerca casa in affitto ma sono una vetrina in cui una persona approfondisce la tua conoscenza oppure, nel caso di Instagram, ci capita per caso perché posti foto della zona in cui vuole andare, clicca sull'immagine e vede che tu hai un alloggio proprio lì.

Tu, nel mentre, hai postato tante belle foto di casa tua e delle cose da vedere in quella zona. Magari hai creato pure una guida gratis su Facebook, o in un blog, per aiutare il turista a muoversi nella tua zona...
Non farmi fare la psicologa che non è il mio lavoro ma... come ti senti quando qualcuno ti dà qualcosa gratuitamente senza chiederti nulla in cambio?

Ti fa sentire ben predisposta verso quella persona. Giusto? Ecco, già hai acquistato più punti rispetto a tuoi competitors.

CONSIGLIO: Eviterei di mettere il numero di telefono o la mail nei tuoi canali social o sul blog/sito. Filtra le persone se non vuoi passare la vita a fare la consulente aggratis come Moiretta tua fa su questo blog. Okay, Io ho un blog e ho fatto una scelta: ne sono consapevole e mi prendo la parte simpatica e quella meno, ma se tu vuoi solo riempire il calendario di casa tua, indirizza le persone che atterrano sui tuoi profili social verso il tuo annuncio Homeaway o Booking.

Come i social sono utili per trovare clienti?


Prendendo i clienti trasversali.

NON SOTTOVALUTARE: Ci sono clienti e clienti. Siamo tutti diversi e agiamo in maniera diversa.
  1. C'è quello frettoloso che di solito clicca su booking e prenota la prima cosa che trova, 
  2. C'è quello che prima cerca info in rete per sapere dove soggiornare e probabilmente troverà un blog come il mio (se ben posizionato) o un portale come TripAdvisor e si fiderà di quello che legge. Questo di solito accade anche 6 mesi prima del viaggio. Per quello è sempre meglio lavorare d'anticipo soprattutto se hai casa in un posto stagionale (tipo località di mare) altrimenti in bassa stagione non avrai manco una prenotazione. Riempire il calendario è irrealistico, forse, ma di sicuro qualche turista in più lo puoi prendere.
  3. C'è anche quello meticoloso che seleziona diversi alloggi poi li valuta con calma a seconda di quello che gli fa più comodo o da come l'host risponde alle sue domande.

Instagram e Facebook sono canali utili per promuovere la tua casa ma in modo diverso che sui classici siti specializzati. Prendi quella fetta di persone che non cerca ancora un alloggio ma informazioni. Tu puoi farti trovare ancora prima che queste persone vadano su Airbnb a cercare un alloggio e, se sei brava, li hai già fidelizzati. Può essere che salvino il tuo annuncio tra i loro preferiti dandoti comunque di fatto una priorità.
Certo, bisogna saperli usare, bisogna sapere cosa postare, quando postare ed essere costanti.

Non dirmi che non hai mai trovato un sito su Booking.com per poi cercarlo su Google per capire se l'hotel fosse collegato ad una pagina Facebook o ad un sito personale: io sì.
Faccio pure il contrario. Cerco un alloggio su google e poi cerco se è recensito su booking (meno su TripAdvisor perché le recensioni non sono sempre veritiere).

Chi può ottenere un beneficio dai canali social?


Principalmente chi NON copre tutto i periodi affittabili tramite i siti classici e chi vuole trovare clienti anche in bassa stagione. Qualcuno è sempre meglio di niente. Ma, sorpresa, anche chi affitta tutti i periodi con i classici canali può avere i suoi vantaggi.

Ma come Moira, se affitto bene su Booking e simili chi me lo fa fare di perdere tempo con i social?

Ci sono diversi modo per guadagnare con i social o con un blog. I principali punti sono:
  1. Per costruire il tuo personal brand, (diventare l'esperta della tua zona). Potresti aver un riscontro da aziende o associazioni interessate a quello che fai.
  2. Perché se hai più clienti che alloggi da offrire, puoi scegliere a chi affittare casa. Personalmente non avrei bisogno di promuovermi sul blog, o sui social, ma dal blog mi arrivano clienti italiani, o comunque che parlano italiano, e io li preferisco. In estate favorisco gli italiani altrimenti dovrei necessariamente affittare casa ai canarioti, agli spagnoli o a giovani coppie europee e io preferisco i miei compaesani. Li favorirei anche in inverno ma i norvegesi li battono sul tempo mesi prima.
  3. Perché puoi guadagnare di più creando una rete di host che affitta casa nella tua zona e girargli le persone che ti contattano in cerca di un alloggio... in cambio di una percentuale. Perché guadagnare solo con il tuo appartamento quando puoi guadagnare soldi anche in modo trasversale?
  4. Puoi viaggiare gratis inserendo nei tuoi social il tuo link d'invito Airbnb e offrire uno sconto ai tuoi follower e guadagnarne tu stesso per viaggiare gratis nelle case su Airbnb.

Nel gruppo segreto su Facebook, dedicato agli host, volendo, io e chi ci fa parte, ha una rete di 100 case da promuovere in cambio di una percentuale. Che cosa mi costa mettere delle cartoline sul mobile di casa mia con un alloggio a Fuerteventura, uno a Roma, uno in Sicilia e uno in Sardegna, per fare un esempio? Nulla. Chi viaggia lo fa spesso e molti miei ospiti, che già mi conoscono e hanno trovato un host affidabile, favorirebbero un alloggio proposto da me. Io, di contro, mando al mio affiliato un cliente pagante e sano (nel senso che non mi ha distrutto casa né ciulato gli asciugamani. In caso venissero da te glieli riciuli e me li spedici. 😇)




Funzionano i social per promuovere casa? 


Sì, lo confermo ci sono diversi casi di successo. Ripeto, bisogna saperli usare ed essere costanti.
Facebook e Instagram sono i canali da favorire (inizia solo con uno).
Come ogni canale ha bisogno di tempo per essere indicizzato e per crescere. Il blog, nel mio caso, ha dati i primi frutti molto tempo dopo averlo messo online però ora è una piccola macchina da guerra.
Chiaramente non affitto casa solo grazie al blog ma è una bella cornice all'annuncio su Airbnb e Homeaway.

Meglio Booking o i social?


Non ho l'annuncio su booking, per scelta personale, non perché non funzioni. Anzi. Io l'ho provato nel 2015 e ho verificato che non faceva al caso mio. Per alcuni è quasi miracoloso: senza Booking non affitterebbero.

Funzionerà anche nel tuo caso?

Se vuoi toglierti questo sfizio, direi di provarlo e verificare tu stesso. Sicuramente è più immediato che creare un canale social perché è molto popolare e usato in tutto il mondo.

Provalo. Se poi ritieni che non faccia al caso tuo, blocchi la disponibilità calendario in modo da non ricevere prenotazioni e, nel mentre, chiedi di rimuovere l'account.

Se invece lo provi e funziona... ottimo, puoi ringraziarmi condividendo questo articolo nel tuo social preferito, per rimanere in tema. 😏


Aggiornato Ottobre 2017
Moira R.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti saranno visibili dopo l'approvazione.

Yandex.Metrica