Cerca nel blog

AFFITTARE PER BREVI PERIODI: hai il giusto mind set?

Sei un host o un frignone? Hai piglio imprenditoriale o devi ricevere l'okay per ogni cosa che fai? Ti sai prendere le tue responsabilità o chiedi consigli e poi dai colpa agli altri se qualcosa non funziona? Sei autorevole e assertivo con i tuoi guests o sei in loro balìa? Lavori solo per soldi, per avere belle recensioni o perché quello che fai ti soddisfa?


affittare casa affitti brevi


Ciao cari, oggi Moira picchia duro... d'altronde nella vita non sono mai stati i complimenti a rendermi una persona migliore ma le critiche costruttive cioè quelle fatte senza intento denigratorio ma per dare una visione alternativa che di solito porta vantaggio a chi la riceve, per chi ne sa fare buon uso.
Ecco, oggi NON analizzo l'efficacia del tuo annuncio ma la tua impostazione mentale: voglio regalarti la mia visione personale che come tale non è la verità assoluta ma solo una considerazione.

Partiamo da te, da come sei e come fai l'host.
La stessa attività può essere intrapresa nella stessa zona, avendo le stesse possibilità, usando gli stessi canali ma dare risultati diversi. Alcuni guadagnano, altri fanno la fame. Perché? Semplice: la differenza la fanno le persone. La fai tu. Se hai successo è tutto merito tuo; se non ce l'hai, pure.


AFFITTARE PER BREVI PERIODI:

COME SI RICONOSCE UN HOST DI SUCCESSO?



  • Lo sai che le persone di indole curiosa hanno più successo di quelle con una mentalità pigra?


I curiosi hanno una marcia in più. Li vedi proprio divertirsi mentre schiacciano tutti i links dei vari siti in cui hanno inserito l'annuncio. Leggono le guide, spulciano tutto e scoprono servizi che altri ignorano. E sperimentano...

Ogni stagione cambiano: 

- titolo, 
- foto copertina, 
- variano il testo dell'annuncio, 

Creano più annunci della stessa casa per testare se converte di più l'annuncio 1 o 2 a seconda delle variazioni fatte...

- Studiano se la foto profilo della nonna rassicura di più di quella del figlio ventenne e se grazie a questo aumentano le prenotazioni di donne che viaggiano da sole,
- Valutano se le spese di pulizia influiscono sull'andamento ed è meglio inserirle nell'apposita casella oppure assorbire il costo aggiungendolo alla tariffa giornaliera. 
- Prendono in considerazione se si affitta di più, e meglio, impostando un soggiorno lungo a prezzo più vantaggioso o un soggiorno breve ma con prezzo più alto a seconda del periodo e della clientela che viaggia in quella determinata stagione. 

Insomma, fanno ricerca. 
Anch'io, nonostante i tanti anni di sperimentazione alle spalle, non mi stanco di testare i miei annunci sui portali di case vacanza

Ci sono host che messo un annuncio su Airbnb o Homeaway, si dimenticano di averlo altri mi scrivono: 
"ma come si fa questo e quello?" 
E qui passiamo al secondo punto sostanziale per essere un host di successo...

2. Chi vuole gestire un business in un tal mercato, quel mercato lo deve conoscere in tutti i suoi lati. In primis come cliente e poi come host (altrimenti come fai a capire quali sono le difficoltà che possono esserci dal lato cliente e sopperirle per essere competitivo?). Bisogna usare il canale facendo il guest, leggere, studiare, ascoltare e imparare a essere autonomi. 

Non tutti sanno, ed è palese che non lo sappiano, che esiste una biblioteca aperta 24H al giorno che risponde a un miliardo di domande su qualsiasi argomento...
Si chiama Google, ed è il motore di ricerca più performante, ad oggi, per cui installalo se ancora non lo usi.
Che poi cerca e ricerca il tema affitti brevi, Google ti riporta ancora sui miei blogs 😏. Per cui ti conviene cercare direttamente sulla barra di ricerca personalizzata che vedi in alto sotto la barra del titolo/menu.

Quanti host conoscono il forum di Airbnb e le guide per i proprietari fornite gratuitamente dai vari portali? Pochi rispetto al numero dei fruitori inserzionisti. Per non parlare della guida proprietari di Homeaway che la conoscono in 2 host ma farebbe comodo ai tanti che lavorano poco con questo portale il quale attira turisti un po' più di qualità rispetto ad Airbnb.

➡️ Per esempio, su Homeaway flexy si può far pagare solo una caparra all'atto della prenotazione (25%) e non tutta la cifra, come accade su Airbnb, ed è un vantaggio che va sfruttato soprattutto per accaparrarsi turisti che prenotano in largo anticipo.

➡️ Quanti di voi sanno che Airbnb spedisce gratuitamente un rilevatore di monossido di carbonio ai suoi host? (Puoi richiederlo qui: prodotti che NON devono mancare in una casa vacanza per essere in regola.

Perché scrivere su un gruppo, o una mail privata alla sottoscritta, per fare domande la cui risposta si trova nel 99% dei casi nelle FAQ dei siti di case vacanza? (Come chiedere il numero di assistenza clienti Airbnb.)Questo atteggiamento denota pigrizia, poco piglio imprenditoriale che mal si associa con la gestione di un'attività autonoma, come l'hosting, in cui capacità decisionale, sangue freddo, autorevolezza e problem solving, sono i pilastri portanti. 
Queste attitudini ce le abbiamo tutti, basta esercitarle.

3. Devi necessariamente correre dei rischi e non chiedere certezze che nessuno può darti.

Meglio Airbnb o Homeaway? Funziona Booking? Sarei tentata ma non sono convinta. E via con le diecimila domande e la massacrante ricerca del sito di case vacanze più performante. 
Partiamo dal presupposto che i portali dedicati agli affitti brevi meno efficaci, o i più piccoli, spariscono da soli o vengono inglobati da piattaforme più grandi come è successo con Tripadvisor, Homeaway ecc...



Avere un piccolo blog come il mio, ha già un costo di mantenimento che mi ripago ospitando i banner pubblicitari di Google (necessaria partita Iva con codice Ateco specifico)... immaginati quanti costi fissi abbiano i grossi portali di casa vacanze tra dipendenti e pubblicità massiccia che pagano migliaia di euro al mese (vedi booking che è sempre ai primi risultati sui motori di ricerca).

Se lo possono fare, è perché le loro strutture in vetrina, pure casa tua, vengono affittate e hanno un utile per poter continuare negli anni l'attività altrimenti non durerebbero 2 mesi. Ed è per lo stesso motivo che promuovono gli annunci di chi NON fa cancellazioni, over-booking o altro: li fai guadagnare e gli scassi poco le balls. Perché, diciamocelo, chiamare sempre il call center del portale, per astrusità o domande banali (magari manco li fai guadagnare), ti mette Sì nella top ten della classifica... ma quella poco ambita degli annunci da incentivare poco.

E quindi Moira? Poche pippe mentali che prosciugano energia. Quando hai un dubbio, fare è sempre meglio di NON fare. Testa il sito e valuta. Funziona? Bene. Non funziona? Bene ugualmente, hai dato risposta al tuo quesito. Passa al prossimo.

Che poi avere timore di inserire un annuncio su un portale che spesso è gratuito e come avere paura di indossare il vestito sbagliato: se non ti piace, lo togli.

4. Concediti il lusso di fare un buco nell'acqua perché fa parte del gioco. 

Se non fai niente di nuovo, se non tenti sentieri inesplorati, non farai mai nulla di diverso dei tuoi competitors. Io, nella mia prima vita, sono stata una procrastinatrice seriale ed è per questo che incito sempre me stessa e le persone ad agire piuttosto che rimandare quando si trovano davanti ad un bivio o un dubbio.
Agendo puoi correre il rischio di sbagliare ma anche di imparare e progredire. 

Se non fai nulla, rimani sempre lì con il tarlo del pensiero. I pensieri pesano e prosciugano energia.
Analizza la paura che ti paralizza. Pensa a cosa succederebbe se andasse tutto male. È così tragico? No? Te lo puoi permettere? Sì? Allora non esitare. Fallo.
Testa anche canali alternativi come Ebay, Instagram, marketplace o pagina Facebook per promuovere casa...



AFFITTARE CASA PER BREVI PERIODI:

Sei un host o un frignone?


Come affronti gli imprevisti? Se un competitor fa meglio di te, lo liquidi dicendo che ha solo fortuna o lo studi per capire la sua strategia? Se un guest vuole fare il furbo, è maleducato, non rispetta le regole della casa, dà fastidio ai vicini, ti minaccia di lasciarti una recensione negativa... come reagisci?

Dimmi che il serial killer che è in te si sveglia, dimmelo per cortesia. Poi, per carità, che tu sia abbastanza equilibrato da affrontare tutto con assertività me lo auguro, e te lo auguro, altrimenti tra poco ti vedrò al telegiornale come host della casa degli orrori: corpi di turisti spariti, trovati sotterrati sotto i nani del giardino di casa.😨

Non sono d'accordo sul chinare sempre la testa, sull'estrema passività o mancanza di reazione: certi comportamenti arroganti, intimidatori, cafoni, vanno ammoniti o comunque non accettati.

Qui mi rivolgo in particolare alle amiche host, gli ometti si arrangiano meglio.
Non essere troppo ossequiosa, gentile Sì ma risoluta: sguardo diretto, portamento eretto, voce decisa, evita frasi del genere: "chiamatemi a qualsiasi ora, per qualsiasi cosa..." 
Meglio un: "seppur rimango disponibile al numero fornito per segnalare eventuali problemi, è richiesta un po' di autonomia durante il soggiorno".  Io l'ho pure scritto nell'annuncio.

Questo atteggiamento è utilissimo se gestisci una locazione turistica che, ricordo, non è e non deve fornire servizi da hotel quindi se si intercetta che il guest ha bisogno di un supporto h24, lo si invita nella giusta struttura: in albergo con receptionist, facchino e tutto quello che desidera.
Dai valore al tuo tempo.

Per facilitarti le cose puoi aggiungere che lavori in tal orario e se l'atteggiamento dell'ospite non ti convince, bleffa e digli che sei avvocato o che tuo marito è questore. Eh sì, quando ce vo' ce vo'.

Serve solo acquisire il giusto mind set. Alias impostazione mentale.

Che altro serve per avere successo come host?

- Avere un sano gusto per le sfide,
- creatività quanto basta,
- determinazione, tenacia e impegno,
- senso dell'umorismo,
Aggiungerei, visto i recenti fatti di cronaca, che investire parte del capitale per abbellire l'immobile, renderlo più funzionale, fare manutenzione per tutelare il benessere e la sicurezza delle persone, è un dovere morale.

A questa lista aggiungerei anche la consapevolezza di sapere che il mondo è bello perché è vario, talvolta avariato, per cui è necessario partire la mattina con il piede giusto e una sana dose di umorismo:

"Quale pazzo guest mi capiterà oggi? Cosa mi insegnerà questa nuova avventura? Quale termine nuovo conierò? Imparerò le abitudini igieniche di un'altra nazione?". 
Mi devo ancora riprendere dalla scoperta che i tedeschi usino i guanti di spugna lavabili, al posto della carta igienica.



AFFITTARE UN APPARTAMENTO PER BREVI PERIODI:

DIETRO UN HOST DI SUCCESSO... C'è sempre un gruppo di sostegno.


Lavorare con la gente è snervante, l'ho fatto per 20 anni non solo ultimamente come host. Ad un certo punto, odi tutti. Sogni proprio di spingere un pulsante e far aprire una botola sotto le gambe del tizio di turno e farlo sparire nelle profondità della terra.

Personalmente diffido molto dalle persone che non mostrano mai la parte ombra e su questo, se volete approfondire, Jung ha scritto un trattato.

Non ho ancora un master in "Be a Buddha" e non so nemmeno se lo vorrei. Pensaci, quando c'era l'abitudine di andare dal prete a confessarsi, le persone che necessitavano di una seduta dallo psicologo erano poche.
Questo per dirti cosa? Che da soli, è peggio. Qualsiasi cosa fai nella vita, è indispensabile un amico, collega che dia supporto emotivo, consigli, un confronto, ascolti uno sfogo... ecco perché esistono i forum e tanti gruppi in rete. Trova il tuo gruppo di sostegno.

In questo caso, per assolvere all'ultimo punto ed essere un completo host di successo, è bastato creare un gruppo su FB di soli host per fare emergere il lato oscuro e raccontarci i "nostri segreti" come si farebbe con il prete e, in caso di incazzescion acuta, scrivere un post per esternare la carogna inside (perché si sa che reprimere fa male, poi si somatizza) e il gruppo funge meglio di una seduta dallo psicologo: scrivi quello che pensi senza troppi filtri, ricevi 2 pacche sulle spalle e poi bello rilassato vai a scrivere la recensione del tuo guest che senza aver esternato l'incazzescion sarebbe stata:

Brutto sfigato di m... te, le tue lamentele, i tuoi 101 messaggi a tutte le ore del giorno, i piatti sporchi nel lavello e le tue sgommate, sai dove te le ficco? Esattamente dove avresti dovuto usare la carta igienica ma hai preferito l'asciugamani. Se saresti così gentile da restituirmi il set di posate finite accidentalmente nella tua valigia, te le pianto nei pneumatici della tua auto. Se capiti ancora da queste parti, diramo un mandato alla mafia locale per accoglierti come si deve. 
Ma che poi, dopo lo sfogo sul gruppo con tanto di solidarietà e consigli, diventa:
Gentile ospite,
Sono terribilmente spiacente che non abbia trovato abbastanza morbide le salviette e sono costernata per la sopraggiunta diarrea che l'ha paralizzata in bagno per diverse ore ma sono felice che abbia gradito l'argenteria di casa. Torni presto a visitarci, la prossima volta troverà un set di piatti da abbinare a forchette e coltelli. Cordialmente il suo host.

Chissà se poi fanno come quelli di Amazon che ci fanno pure la pubblicità con le recensioni.

Bene, con questa perla da Dottor Jekyll e Mister Hyde concludo il post. 
Spero di averti tirarti fuori quella cazzimma che una persona DEVE avere quando parte con qualsiasi business: CV o LT che sia.

Non sai cosa siano le sigle CV o LT? Rimediamo subito. Applicare ciò che si è imparato: una veloce ricerca sul motore di ricerca di Google (o quella barra sconosciuta per molti), e trovi la risposta.

Se ti ho dato qualche spunto, fatto pensare o soltanto ridere, la lettura è valsa la pena.
Se conosci un host che ha bisogno di un incentivo psicologico, condividi l'articolo usando uno dei tasti social che vedi a fine pagina.
Guru Moira ti invia la sua benedizione 😇😂 non è necessario lasciare un'offerta nel cestello, mi basta una condivisione del post cliccando uno dei tasti social che vedi qui sotto. Grassie.
Aggiornato Ottobre 2017
Moira R.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti idonei saranno pubblicati entro 48h:
Per leggere la risposta, salva la pagina e controlla dopo un paio di giorni, in caso non ricevessi la notifica.
Un nome/nickname in firma, è gradito. SPAM, links, email are blocked.

Amazon consigli per gli acquisti

Yandex.Metrica